Questo sito usa alcuni cookies

La vera Storia di Tangoy – Gli inizi: 1996

tangoy_vintage
di Davide Ranzani e Roberto Gimmi

L’Associazione Culturale Tangoy nasce il 21 Novembre 1996, dopo una riunione di amici e appassionati di Tango che frequentavano il corso di Osvaldo Roldàn e Monica Maria in Via Fauché 9 a Milano. Fino a quel giorno ci si era ritrovati saltuariamente a feste organizzate nelle abitazioni messe a disposizione dal musicista e maestro Marco Brunamonti e da Roberto Pisapia Fiore, o abusivamente alle serate estive danzanti sul piazzale antistante le Colonne della Chiesa di San Lorenzo a Milano, o ai seminari e agli stage di tango argentino organizzati da Alberto Colombo.

Il Tango a Milano, dopo una breve parentesi al Teatro di via Pietrasanta, si divise in due gruppi: uno dava vita alle serate di tango all’Arci di via Bellezza, l’altro quasi parallelamente faceva nascere l’associazione Tangoy, che rifacendosi alla tradizione popolare e milonguera del tango, diede inizio ad una ricerca collettiva che si è a poco a poco estesa ai vari aspetti della vita del Paese sudamericano: questo è il collante attorno al quale tanti nuovi adepti si sono avvicinati all’associazione nel corso di quest’avventura.

Tangoy nasce come associazione senza fini di lucro. L’atto costitutivo avviene con il deposito dello Statuto dell’associazione il 6 dicembre 1996 e l’elezione del Presidente: Roberto Gimmi. I primi soci fondatori furono: Roberto Gimmi (Presidente), Monica Maria Fumagalli (Vice Presidente), Osvaldo Roldàn (Direttore Artistico), Roberto Pisapia Fiore (Tesoriere e Amministratore), Cristina Wiskemann e Alberto Castro (Segretari), Loredana Giudici, Ambretta Manna, Renzo Montagna, Paolo Ameri, Arianna Pregagnoli, Enza Cirillo, Daniele Inzani (Consiglieri).

<segue..>